You are here: Home

Il Circolo Tennis Pisticci abbandona la serie A2 Femminile

E-mail Stampa PDF

 

Dopo dieci anni consecutivi nel campionato nazionale di serie A ed altrettanti in serie C prima e in B2 e B1 dopo, termina definitivamente l'esperienza di vertice per il Circolo Tennis Pisticci. Infatti il glorioso sodalizio lucano, che lo scorso anno aveva giocato, perdendola, la finale per la promozione in A1 con il Tc Cagliari,  non si iscriverà al prossimo Campionato di A2 2012 ed ha provveduto in data odierna a liberare tutte le sue giocatrici.

La dolorosa e sofferta decisione trova la sua giustificazione principalmente nella difficoltà di reperire le risorse finanziarie necessarie ed anche nella impossibilità di normalizzare i rapporti con l'ente proprietario degli impianti, il Comune di Pisticci, a cui già da tempo (novembre 2010) erano stati rappresentati i motivi di disagio che poi più volte sono stati ribaditi attraverso pubbliche conferenze stampa e privati incontri istituzionali.

Insieme al rammarico per la definitiva perdita di una vetrina così prestigiosa per lo sport lucano, vogliamo esternare anche il più vivo e sincero ringraziamento a tutte le giocatrici (a quelle già in organico come Meruzzi, Gledacheva, Santoni e Parisi ed anche a quelle che fino ad oggi sono rimaste in attesa di contratto come la nazionale italiana Tathiana Garbin) per la loro disponibilità a rinunciare a probabili e più generose offerte di mercato.

Un caro ringraziamento va anche a tutti coloro che ci hanno aiutato in questa indimenticabile stagione, lunga dieci fulgidi anni e piena di grandi soddisfazioni e di splendidi rapporti con giocatrici, coach, dirigenti e club di tutta Italia.  Il pensiero va innanzitutto ai vari capitani che si sono succeduti, da Giovanna Carotenuto a Gianluca Palombini, agli sponsors, agli organi di informazione, alla stampa e alle tv regionali e locali, ai giudici di gara, e a tutti gli uomini e le donne che si sono avvicendati a vario titolo nel sostegno e nell'organizzazione della squadra e del campionato.

Il Presidente Michele Leone

Visite: 14333
Commenti (7)Add Comment
0
...
scritto da Irene Albano, gennaio 03, 2012

Il CT Pisticci con grande passione e tenacia, superando difficoltà e sacrifici di anno in anno maggiori, aveva raggiunto la vetta del tennis femminile italiano, dando alla città di Pisticci una risonanza di altissimo livello, mai raggiunta con altri sport. Purtroppo la passione, la tenacia e la competenza da sole non bastano per continuare a portare avanti un sogno durato 10 anni. Mi dispiace tanto x il CT Pisticci che dopo aver sperato fino alla fine che si ripetesse il miracolo dell'anno scorso di uno sponsor dell'ultimo minuto, si è dovuto arrendere. Mi dispiace per tutti quelli che amano il tennis perché non ci sarà la possibiltà di vedere quelle belle partite che ci facevano soffrire perché la competizione era sempre ad altissimo livello, ma che ci tenevano inchiodati alla sedia fino al momento finale. Mi dispiace, iinfine, per la città di Pisticci che ha perso un'altra occasione, lasciandosi sfuggire con indifferenza qualcosa di importante che altre città avrebbero custodito gelosamente e potenziato con orgoglio. Irene Albano
0
...
scritto da Francesco Clavarino, gennaio 04, 2012
Carissimo Presidente

mi dispiace perche so quanto hai dato e profuso in questo progetto che ha avuto molti momenti di grande successo .
0
...
scritto da Herbalife, gennaio 04, 2012
Presidente,con rammarico prendo nota di questa spiacevole notizia ....
Ringrazio i bei momenti trascorsi con Voi e di aver conosciuto una societá sportiva straordinaria come la Vs ....
Ma la cosa che che più fa male e sapere che il comune e l amministrazione non hanno ritenuto opportuno fare qualcosa x la permanenza di uno dei circoli più belli d Italia nelle massime categorie.....
Vi abbraccio membro del World Team Casarola Domenico.
0
...
scritto da Duilio Silletti, gennaio 04, 2012
Caro Michele,
mi spiace. Ma capisco. Immagino quanto sia stata sofferta questa decisione dopo anni e anni di chiaro incredibile prestigio per il club e per Pisticci. Un abbraccio solidale a te, ai dirigenti e a tutti quelli che a vario titolo hanno sostenuto con passione questa straordinaria avventura. Sembrava ed è stata un sogno !
Duilio Silletti
0
...
scritto da Domenico Volturo, gennaio 05, 2012
Caro Michele,
sapessi quanto questa notizia mi rattristi. E' una grave perdita per il tennis lucano. Esprimo, anche a nome del Comitato Regionale Fit, un grazie sincero per quanto il CT Pisticci ha fatto in questi dieci anni per lo sviluppo del tennis in Basilicata. So quante difficoltà hai dovuto superare in questi anni e se un uomo come te si è arreso significa che non c'erano alternative.
Un caro e sincero abbraccio.
Mimmo Volturo
Presidente Fit Basilicata
0
...
scritto da Giulia Meruzzi, gennaio 06, 2012
Dopo dieci anni passati con il CT Pisticci, vedere che l'avventura è finta
così, lascia tristezza e rammarico. Dispiace perché la passione che ho
trovato da Voi non l'ho mai trovata da nessuna parte. Il Circolo Tennis
Pisticci era diventato un po' la mia seconda casa. Lascio tra questa gente
un pezzo di cuore ma non pensate di non vedermi più perché io a Pisticci se
non da tennista verrò da turista!!!
Il mio grazie a tutti gli sponsor che ci hanno sostenuto in questa lunga
avventura, a tutti i miei amici giornalisti, a i miei Capitani, alla mia
segretaria preferita, e a i miei estimatori (Mimmo in primis). Al Circolo
Tennis per aver sempre portato in questa terra giocatrici di altissimo
livello.
Un grazie speciale a Michele e Irene per l'ospitalità, la signorilità, la
cortesia, la precisione e l'amore che mi hanno dato.
Pisticci (e la sua gente) mi rimarrà nel cuore e nella mente.
Con rimpianto
Giulia Meruzzi
0
...
scritto da Gianni Giannace, gennaio 07, 2012
Caro Presidente,confesso che non ho ancora del tutto smaltiti sorpresa e dispiacere per la sofferta decisione che hai dovuto prendere in merito all'iscrizione al campionato 2012 della squadra femminile di serie A2
e conseguente scioglimento della stessa.Altri convinti sostenitori della nostra formidabile compagine hanno espresso prima di me considerazioni di stupore e tristezza,come sovente avviene quando non si comprende il perchè della perdita delle cose belle costruite con impegno e passione.Io non intendo ripetermi in tal senso dato che,dopo due giorni di meditata riflessione,non intendo comunicarti tristezza ma stimolo a non firmare mai la resa ma a moltiplicare le energie continuando a operare con la tua proverbiale sconfinata passione,disinteressato impegno e incontestabile capacità di guida e direzione di un gruppo sportivo che negli anni ha conferito prestigio alla comunità pisticcese.Sai che pur vivendo nel lontano ovest lombardo,ho con passione seguito la squadra e perchè amo lo sport in generale e perchè,soprattutto,quella squadra mi ha fatto sentire un"pisticcese orgoglioso"quando battendo formazioni di città importanti del centro nord d'Italia mi ha fatto gridare felice"FORZA PISTICCI".Avrei con piacere voluto gridare ancora il nome del mio paese natio qui a Gallarate,forte dell'ammirazione e dello stupore dei dirigenti e degli sportivi di un ricchissimo club tennistico per la qualità delle prestazioni della mia squadra,di un piccolo paese di una piccola regione.Peccato che queste emozioni ci siano state sottratte dall'indifferenza di tutti coloro che nulla hanno fatto per aiutarci ad andare avanti sostenendo sforzi che da solo il tennis pisticci non poteva sostenere.
La solidarietà che ti viene data in questi giorni da amici e autorità sportive conferma il mio convincimento che tu,caro Presidente,unitamente alla grande opera tecnica della grande Giovanna e dell'amico Palombini e all'impegno sempre profuso da tutte le straordinarie ragazze che hanno militato nella squadra,avete meritato ammirazione e stima di quanti come me hanno l'onestà di dare alle persone meritevoli il dovuto"GRAZIE".
Continua con i giovani talenti che crescono e troveremo altre Giulie,altre Martina e chissà cosa potrà succedere un domani. Le persone forti non devono mai desistere dal proporre nuovi traguardi,ricordalo sempre.
Sei forte,capace e combattivo e per questo, se serve combatterò con te con tutte le mie forze nel tentativo di fare ancora qualcosa di buono per una città che purtroppo sembra caduta in pericoloso letargo.
Con simpatia e affetto Giovanni Battista Giannace(Varese)

Scrivi commento
riduci | ingrandisci

security code
Scrivi i caratteri mostrati


busy