La "nostra" Greta Arn vince ad Auckland

Stampa

Stanotte sul cemento neozelandese di Auckland, Greta Arn ha vinto il suo seconto torneo Wta dotato di un montepremi di 220.000$. La vittoria è impreziosita dall'eliminazione da parte della tennista ungherese di Maria Sharapova, già n.1 al mondo e testa di serie n.1 al torneo.

A rendere ancora più incredibile la vittoria di Greta Arn è l'impressionante andamento del tabellone che l'ha vista prevalere, ad eccezione del secondo turno, sempre in due set, compreso lo storico incontro con la Sharapova alla quale ha rifilato un entusiasmante quanto inequivocabile 6/2 7/5.        In finale, giocatasi qualche ora fa, ha battuto la belga Wickmayer (n.23 del ranking mondiale) con il perentorio punteggio di 6/3 /6/3 sfoderando un dritto potente e preciso.

Greta Arn aggiunge così un'altra bella vittoria a quella conseguita ad Estoril e alla straordinaria stagione dello scorso anno che l'ha vista finalista a Varsavia e ad un passo dai quarti di finale a Wimbledon.

Soddisfazione per Gianluca Palombini e per il Circolo Tennis Pisticci, dove la Arn ha giocato  due stagioni di serie A1, quelle del 2007 e 2008, battendo giocatrici importanti come Errani, Camerin e Vinci.

A Greta le congratulazioni del team pisticcese che qualche ruolo certamente ha avuto nel recupero della giocatrice che, a 29 anni (tanti ne aveva quando arrivò a Pisticci nello scetticismo generale), sembrava aver compromesso definitivamente la sua carriera.

A Pisticci e al Circolo Tennis resta l'orgoglio di averla vista giocare per ben due anni sui propri campi in terra rossa di via Madonna delle Grazie.