Il passaggio di consegne, prova di maturità e vitalità.

Stampa

Il primo sentimento è di ringraziamento soprattutto alla nuova Presidente

che mi ha voluto vicino affidandomi alcuni compiti delicati che mi auguro di poter svolgere degnamente; il secondo è di soddisfazione per una transizione ben riuscita dove la lealtà e la serenità caratterizzano l’attività sociale in un clima di collaborazione, l’unica possibile per tentare di vincere la scommessa della tutela e della valorizzazione della nostra istituzione. Istituzione che fra poco più di un mese compie 41 anni di vita, nata nel garage di Tullio senza campi ma con tanta passione, trainata dal boom del tennis di fine anni settanta.